Qualche giorno fa era il mio compleanno e un mio amico mi ha detto “c’è sempre meno tempo…”

Qualche giorno fa era il mio compleanno e ho ricevuto gli auguri e l’affetto di molte persone attorno a me, tra cui un caro amico di vecchia conoscenza che ha insistito per incontrarci per un caffè, e con gran piacere ho strappato un attimo di tempo alle sempre pienissime giornate per vederlo.

Uno di fronte all’altro davanti ai nostri caffè si è fatto un po’ il punto su famiglia e lavoro, di quel che erano stati gli ultimi avvenimenti e tra una frase e l’altra mi ha colpito una in particolare, “Marco, non so com’è, ma c’è sempre meno tempo…e quel poco tempo libero che rimane non lo dedico nemmeno più a ciò che mi piacerebbe fare…”.

La sera rientrando a casa dalla mia famiglia, ho condiviso con mia moglie questo incontro ed effettivamente ci siamo resi conto che questa affermazione si sente in continuazione, insieme a “sono sempre di corsa”, “siamo tutti stressatissimi”, “le giornate dovrebbero essere di 48h” “quando mai ho tempo per le cose che mi piacciono?!” “non ricordo quasi più l’ultima volata che ho dedicato del tempo a me!”.

Con mia moglie mi sono posto una domanda “Io, Marco Bressi, a mio modo, nel mio piccolo, col mio lavoro posso in qualche modo venire incontro a questa esigenza di molti?”

Mia moglie, che come tutte le donne, ha mente pratica mi ha risposto con grande certezza “tutte le volte che con il tuo lavoro curi il giardino di chi te lo affida, ti preoccupi di risolvere ogni problema, dare risposta a una necessità per vedere queste persone risollevate dall’impegno costante e faticoso di chi ha una casa col giardino…gli stai regalando del tempo!”.

Effettivamente, pensandoci, mi sono reso conto che con il mio lavoro di giardiniere, riesco a togliere dalle spalle di chi mi affida il suo giardino, la preoccupazione di occuparsene e questo tempo “recuperato” gli permette di utilizzarlo per cose di loro maggior interesse o semplicemente per riposarsi e rigenerarsi un po’.

Anche perché poi pure a chi piace dedicare del tempo al proprio giardino, spesso non ha le competenze e l’esperienza e vede questo tempo come un po’ “perso”…perso tra tanti consigli, perso in tanti tentativi non sempre soddisfacenti, perso a mettere riparo a degli inconsapevoli errori.

E se è vero il detto che il tempo è denaro…tutto il tempo perso è denaro perso…e io mi permetto di aggiungere, serenità persa!

Ve lo dimostro…mi è stato detto che a volte ci si ritrova a discutere con la moglie perché ha organizzato una cena in giardino con gli amici e non si ha avuto il tempo di passare il tosaerba, oppure si rimprovera la consorte perché si è dimenticata di innaffiare l’aiuola a cui si era dedicato tanto tempo per realizzarla ed ora e mezza secca o ancora non si è avuto il tempo di curare una pianta che gocciola liquido appiccicoso sul dondolo o sui giochi dei bambini, perché carico di parassiti.

Capita!

Chissà probabilmente è successo anche a te!

E quando capita spesso?

Il giardino ci toglie tempo e serenità, ma ci teniamo, lo vogliamo bello, accogliente, sicuro per noi e per i nostri figli, benchè il tempo da dedicare sia sempre rosicchiato a qualcos’altro, conseguenza?

Tante tensioni, qualche discussione e del malumore.

Insomma diventa un giardino da incubo, menzionando qualche nota trasmissione, quando dovrebbe essere il nostro luogo da sogno a occhi aperti.

So bene che chi ha un giardino è perché lo ha fortemente voluto, ma forse, nel momento della realizzazione, non ci si rendeva concretamente e completamente conto di quanto poi sarebbe stato l’impegno in termini di fatica e di tempo essendo il giardino un essere vivente in continuo e costante mutamento.

Dall’altro canto però, l’espressione gratificata e contenta che vedo sui volti dei proprietari di giardino di cui mi prendo cura, di soddisfazione e di fierezza nel mostrarlo ai vicini di quanto sia bello, mi fa dire che hanno fatto la scelta giusta il giorno che hanno desiderato di avere un giardino.

Quando poi mi sento raccontare che finalmente riescono a godersi il giardino, che hanno tempo da dedicare alla famiglia, oppure hanno il tempo per seguire una passione o semplicemente hanno il tempo di sedersi nel proprio giardino a godersi un attimo di pace, senza guardarlo e pensare “c’è questo da sistemare, quell’altro da fare e quel problema da risolvere” è per me una grande soddisfazione.

Io avrò speso bene il mio tempo, ogni volta che attraverso la mia passione avrò curato, abbellito e valorizzato un giardino e il fortunato che si troverà accreditato questo tempo per usarlo in qualcosa di più divertente, lo apprezzerà sicuramente, ne sono certo.

Lo credi anche tu?

Quel che mi auguro è di veder crescere questa mia soddisfazione attraverso sempre un maggior numero di volti sereni e contenti di proprietari di giardino orgogliosi di avere un giardino.

Mai più facce scontente e stanche, mai più tempo rosicchiato a quello che ci piace e mai più vorrei sentir dire “occuparmi del mio giardino mi ruba un sacco di tempo”…questo è il mio obiettivo!

Puoi cominciare a recuperare un po’ di tempo prezioso, leggendo la mia guida gratuita, che in dettaglio ti dà pratici consigli su come evitare i 3 gravi errori in cui cadono tutti i proprietari di giardini senza accorgersene e che come conseguenza ti fanno perdere un sacco di tempo per metterci rimedio.

Inoltre nella guida ci sono diverse testimonianze di persone che vogliono condividere la loro esperienza sul proprio giardino e raccontarti come oggi lo vivono, dopo aver conosciuto me e il mio lavoro.

E se il tuo giardino è davvero in sofferenza e non hai più tempo da perdere nella ricerca di soluzioni fai da te o attraverso qualcuno poco competente, puoi contattarmi direttamente al 3491084456 e troveremo insieme la giusta risposta.

Ora ti lascio alla lettura della guida e ai suoi utili consigli e ti do appuntamento ad un altro articolo dove tratterò nuovamente un argomento di sicuro interesse ed utilità.

 

A presto
Marco Bressi.
Fondatore Giardinaggio Garantito.

Un augurio… Al tuo giardino migliore di sempre!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.